Storia

ENGIM Piemonte ha iniziato la sua attività nel 1979 a Nichelino; questo grazie a Don Paolo Gariglio, parroco della Parrocchia S.S. Trinità, che avviò una collaborazione con la Congregazione dei Giuseppini del Murialdo per aprire un centro di formazione professionale. L’incontro tra formazione e realtà parrocchiale si caratterizzo, negli anni successivi, per una profonda attenzione verso gli aspetti educativi, di formazione sociale e cristiana.

In seguito, nel 1981, viene aperta la sede formativa di Pinerolo con corsi di qualifica biennale regionale nei comparti meccanico ed elettrico (con ben 75 allievi al 1° anno).

A metà anni ’80 ENGIM Piemonte ha ampliato la propria offerta formativa con corsi nell’artigianato (falegnameria) e poi con le qualifiche nei comparti ristorativo, servizi alla distribuzione commerciale ed elettronico. I Centri si ampliano dunque per numero di corsi e per settori di formazione, adattandosi alle nuove esigenze della società e del lavoro, sempre in rapida evoluzione. Parallelamente a tale crescita, anche la popolazione studentesca aumenta via via i propri numeri in termini di adesioni ed allievi iscritti.

Dagli anni ’90 ENGIM ha sviluppato attività nell’ambito della lotta al disagio giovanile e alla dispersione scolastica, tramite corsi in alternanza scuola-lavoro di “Preparazione al lavoro”, “Introduzione ai processi produttivi” (dal 2004 con il Diritto Dovere provinciale), fino agli ultimi nati “Laboratorio scuola-formazione”. In tutti i corsi è sempre stato marcato l’indirizzo professionalizzante come nei servizi all’impresa, nel settore benessere e nel settore ristorativo.

ENGIM Artigianelli è la prima sede a Torino (1996), progetta e realizza attività di formazione e di orientamento professionale finanziate dalla Regione Piemonte, dalla Provincia di Torino, dal Ministero del Lavoro, dal Fondo Sociale Europeo. Organizza inoltre, su richiesta di aziende, enti, associazioni locali e privati, corsi di aggiornamento, di riqualificazione e di formazione continua. Ad oggi si possono contare ogni giorno circa 600 allievi nelle aule, 100 imprese e sedi stage dell’area metropolitana con cui interfacciarsi, e circa 300 ore di formazione per giovani e adulti erogate ogni giorno.

Nel 2005 ENGIM Piemonte fa un ulteriore importante passo avanti, aprendo una sede Internazionale. Si tratta appunto dell’ufficio ENGIM Internazionale che in collaborazione con l’ENGIM ONG a Roma promuove e gestisce progetti di cooperazione allo sviluppo nel mondo; programmi di mobilità internazionale; iniziative di sensibilizzazione ed educazione allo sviluppo. L'ENGIM diventa membro del COP, il Consorzio delle ONG piemontesi, nonché della FOCSIV, la Federazione degli Organismi Cristiani di Servizio Internazionale Volontario. Aderisce inoltre all'Associazione delle ONG italiane e a Concord Italia, la Piattaforma delle ONG italiane in Europa.

Nel 2010, ENGIM Piemonte acquisisce anche la sede San Luca a Torino.

A seguire entrano a far parte dell’ente le sedi Val Chisone nel 2011 (ora chiusa) e Bonafous Chieri nel 2013.

La sede di Chieri si trova all’interno dello storico Istituto Bonafous, di proprietà della Città di Torino. Un magnifico comprensorio tra le colline torinesi, di circa 350.000 mq, composto da diversi fabbricati scolastici (aule, laboratori) e pertinenze (serre, vivai, vigneto, frutteto)  dove trovano collocazione, in primis l’Azienda Agraria della Città di Torino, e poi la Cantina Sperimentale dell’Università di Torino, l’IST (scuola internazionale) l’IIS Vittone e appunto l’ENGIM.

Davanti all’ingresso dell’ENGIM Chieri è ancora presente il busto in pietra di Giuseppe Ratti che fu il fondatore, nel dopoguerra, della prima scuola per giardinieri della Città di Torino. La scuola passò poi al Consorzio CSEA, mentre oggi ne continua tradizione ed attività l’ENGIM, nell’ottica di rilanciare la tradizione e la vocazione formativa della scuola ad indirizzo agro-forestale.

Nel 2015 ENGIM Piemonte avvia a Sommariva del Bosco, in provincia di Cuneo, un’ulteriore sede, in una città dove i padri Giuseppini del Murialdo sono presenti e attivi fin dal 1939. Su invito della Congregazione ENGIM ha accreditato una propria sede per la formazione professionale ed ha promosso i primi corsi di formazione in ambito forestale.

Attraverso questa storia, lunga 40 anni, ENGIM Piemonte si è collocato tra le realtà più significative della FP (formazione professionale). Inanzitutto attraverso i corsi di Obbligo d’Istruzione, che fin dall’inizio ne hanno caratterizzato l’impegno, al punto da renderlo uno degli enti più importanti per volume di corsi e di iscritti nell’area della Città Metropolitana di Torino.

Poi,  a partire dal 1983, con le attività formative a valere sul Bando Mercato del Lavoro, rivolto a giovani e adulti disoccupati, in specifico con le qualifiche annuali di specializzazione in ambito automazione industriale (sistema automatici a PLC e centri di lavoro a CNC), presenti ancora oggi e rivisitate in molteplici durate, indirizzi e con edizioni per stranieri. Successivamente gli ambiti si sono ampliati coprendo i sistemi informativi, Il CAD nei vari indirizzi, gli ambiti dell’ITC (tecnici di reti, sicurezza dati, programmatori SW, informatica da ufficio, multimedia e WEB 2.0), l’ambito socio-educativo, l’ambito socio-sanitario, il restauro e la falegnameria, la sostenibilità e analisi ambientale, il fotovoltaico e la crescita personale.

Per ogni filiera professionale erogata da ENGIM Piemonte si sono impostate strette relazioni con le aziende e le imprese del territorio, stipulando convenzioni per stage formativi e promuovendo incontri e confronti formali e informali per l’analisi dei fabbisogni formativi e la continua taratura dei percorsi formativi; sono molti i corsisti che vengono inseriti positivamente nel mercato del lavoro, in attività coerenti con quanto appreso nel corso di formazione.

Allo stesso modo si opera con i servizi sociali territoriali per quanto riguarda le attività rivolte a fasce deboli, su cui ENGIM è da tempo interlocutore stabile. Sono molto attivi i rapporti con i Centri Per l’Impiego di riferimento.

La finalità ultima di ENGIM è la formazione tecnico-professionale di giovani, adulti, stranieri, disoccupati, disabili, attraverso le qualifiche professionali, le specializzazioni, le abilitazioni professionali, l’inserimento lavorativo.