Contratto di apprendistato:

opportunità per imprese e lavoratori

(non solo giovani!) 

Il contratto di apprendistato consente all’impresa la riduzione del costo del lavoro e la possibilità di formare l’apprendista sui reali fabbisogni aziendali. È un contratto a contenuto formativo, cioè uno speciale rapporto di lavoro rivolto ai giovani in cerca di occupazione (e ora anche alle persone che hanno più di trent’anni e che devono ricollocarsi) che favorisce in modo particolare l’apprendimento di un mestiere. 

Con le sue 7 sedi operative sul territorio piemontese ENGIM Piemonte ETS offre consulenza dedicata alle aziende che intendono assumere personale in apprendistato sollevandole dagli adempimenti burocratici e garantendo al contempo un percorso di formazione serio e di alta qualità.

Supportiamo le aziende e gli apprendisti nella realizzazione delle seguenti tipologie di contratti di apprendistato (L.n. 183/2014 al D.Lgs 81): 

Apprendistato per la qualifica professionale e per il diploma professionale (art.43) (o Apprendistato duale di primo livello)

Rivolto a: giovani dai 15 al compimento dei 25 anni che a seconda del titolo di studio possono accedere ai diversi percorsi in apprendistato.

È un contratto che consente ai giovani di frequentare un percorso di formazione professionale o istruzione per conseguire un titolo di studio e contemporaneamente di essere assunti come apprendisti, anticipando l'ingresso nel mondo del lavoro

Presso le nostre sedi di Torino (San Luca a Mirafiori e Artigianelli, vicino a Porta Susa - entrambe a due passi dalla metropolitana), Nichelino e Pinerolo eroghiamo corsi di formazione (Iefp) che conducono i giovani alla qualifica o al diploma professionale. 

SCOPRI i nostri corsi Iefp in 9 settori 

I giovani possono essere assunti dall'azienda e contemporaneamente ottenere un titolo di studi riconosciuto a livello nazionale. 

Nell’anno formativo 22/23 sono 57 gli allievi assunti con contratto di apprendistato. 

scopri di più


Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere (art.44) e Apprendistato di ricollocazione (art.47)

Rivolto 

  • a giovani tra 18 e i 29

  • a soggetti soggetti beneficiari di un’indennità di mobilità o di un trattamento di disoccupazione senza limiti di età 

è un contratto a tempo indeterminato finalizzato all'inserimento lavorativo.

La caratteristica peculiare dell'Apprendistato professionalizzante è la sua componente formativa, infatti, la qualificazione professionale dell’apprendista viene conseguita attraverso la formazione di base e trasversale svolta presso strutture accreditate e/o in impresa, oltre a un apprendimento tecnico professionale on the job.

Nell’anno formativo 22/23 in Engim abbiamo erogato 44 moduli per 1760 ore di formazione 

scopri di più


Formazione obbligatoria prevista dal CCNL 

Poichè la formazione è l’elemento caratterizzante del contratto di apprendistato è importante ricordare che nel caso di inadempimento nella erogazione della formazione il datore di lavoro è tenuto a versare la differenza tra la contribuzione versata e quella dovuta in relazione al livello superiore di inquadramento che avrebbe raggiunto l’apprendista al termine del periodo di apprendistato, maggiorata del 100%. 

Per questo è importante che l'azienda si rivolga a un ente di formazione preparato che possa accompagnarlo nell’erogazione della formazione per tutte le ore previste dal CCNL di appartenenza. 


In sintesi alle aziende interessate all’apprendistato offriamo: 

  • consulenza sulla normativa vigente e supporto nella compilazione della modulistica richiesta 

  • progettazione e stesura del piano formativo individuale dell’apprendista 

  • affiancamento e formazione gratuita per il tutor aziendale 

  • la possibilità di effettuare la formazione presso la sede più prossima alla propria azienda grazie ad una capillare presenza sul territorio (7 sedi formative accreditate in provincia di Torino e una in provincia di Cuneo)