Trasmettere competenze tecniche agli allievi non è più sufficiente: la formazione professionale deve essere capace di trasferire ai giovani studenti tutte le competenze richieste dalle imprese, necessarie perché possano introdursi nel mondo del lavoro, in Italia o all'estero, con la piena consapevolezza di essere cittadino europeo.

Attraverso lo sviluppo di progetti europei e lo sviluppo del centro pilota in cui mettere a sistema imprese formative, innovazione didattica e partnership con altri enti e imprese, ENGIM Piemonte è pronta ad ampliare gli orizzonti della formazione, forte anche dell'esperienza maturata per decenni nell'ambito della cooperazione internazionale.

PROGETTI EUROPEI

Negli anni ENGIM ha rafforzato le competenze in ambito di fondi comunitari per finanziare le attività di formazione, ma anche per cooperare e condividere con altri partner europei metodologie e buone pratiche. Non meno importante è la possibilità di sviluppare progetti che coinvolgono allievi e collaboratori ENGIM in attività di mobilità transnazionale.

CENTRO PILOTA "ARTIGIANELLI TORINO"

Ispirandosi al modello dei centri di eccellenza professionale EU, Fondazione ENGIM delinea nel 2020 un primo ecosistema nazionale di Centri Pilota ENGIM che coinvolge un centro di formazione per ogni regione in cui l'ente è operativo. In Piemonte la sperimentazione coinvolge il Centro di Formazione Professionale Artigianelli di Torino che dovrà innovarsi per offrire nei prossimi mesi:

  • servizi innovativi, quali cluster e incubatori di impresa per le start-up;
  • proposte di innovazione tecnologica per le PMI;
  • soluzioni di riqualificazione innovative per i lavoratori a rischio di esubero;
  • sostegno per le transizioni verde e digitale.

Dell’ecosistema di eccellenze ENGIM fanno parte anche i Cfp Centro di Brembate Sopra (BG), Turazza di Treviso, Ravenna e San Paolo a Roma e, insieme, costituiscono una prima proposta per l’annessione alla sperimentazione dei primi cinquanta centri di eccellenza EU.

MOBILITÀ INTERNAZIONALE

Le attività internazionali di ENGIM non sono sganciate dagli obiettivi della formazione professionale dell'ente, ma costituiscono parte integrante di un pensiero che vede nella formazione professionale una delle migliori azioni di politiche attive del lavoro in Italia ed all’estero. Portare la formazione professionale fuori dai confini, vuol dire creare opportunità di formazione per giovani italiani che si spostano in altri paesi, ma anche opportunità di formazione di giovani di paesi esteri che si spostano in Italia.